...Ninna Nanna / Leila Slimani....

Finisco questo libro sdraiata sul divano in un pomeriggio di agosto, sono state le prime frasi a incollarmi lo sguardo su quelle pagine, poche, ora che l’ho finito, avrei voluto durasse di più.

Ninna nanna è un libro scritto da un autrice nata in Marocco ma che vive a Parigi, Leila Slimani, con un libro già premiato alle spalle ( Nel giardino dell’orco, Rizzoli 2016 con cui ha vinto il Prix de la Mamounia, prestigioso riconoscimento letterario marocchino) .  Non delude questo secondo romanzo con cui si è aggiudicata il premio Goncourt 2016, un romanzo in cui ci fa entrare nelle mura domestiche di una famiglia borghese, alle prese coi figli, gli impegni di lavoro e un rapporto di coppia che trova respiro solo grazie alla tata. Una donna minuta dai capelli biondi e dalla forza fisica insospettabile, l’ombretto color malva sulle palpebre e le unghie smaltate, che, come una macchina pulisce, cucina e soddisfa i bisogni dei grandi e dei piccoli. Eppure come in tutte le cose che sembrano troppo belle per essere vere, anche qui si nascondono le macchie di realtà destinate a rendere questa vetrina di perfezione un’insospettabile scena del crimine.


Un libro bello, vero, dove le parole non si sprecano nel far emergere le difficoltà del matrimonio, delle illusioni, dei conflitti di appartenenza a stili di vita diversi dovuti al denaro che domina e plasma le vite, rendendole schiave del lavoro e del poco tempo. 
Un libro da leggere. 


Ninna Nanna / Leila Slimani
Rizzoli, 2017
pag.201

Commenti

Post più popolari