.....L'ORA D'ARIA....

E finalmente il caldo arriva, e con lui la voglia di vacanza e di sole sulla pelle, di occhi chiusi e mente libera, di piedi nella sabbia e profumo di mare. Perchè a volte si ha bisogno di staccare, di liberare i pensieri dalle emozioni negative che si bloccano dentro, facendoti ingrigire come un cielo d’autunno con troppe nuvole. A volte si ha bisogno di sgomberarlo questo cielo, per far spuntare  il sole e respirare di nuovo. Così ti prendi un’ora per te e vai passeggiare sulla spiaggia, coi piedi scalzi che affondano nei granelli caldi e le scarpe in mano, con l’aria salata sulle labbra e una distesa d’acqua che ti rilassa lo sguardo. Di quel momento ti prendi tutto, perché la vita bisognerebbe impararla a vivere pienamente e non solo di passaggio,  così,  tutti quei discorsi sul lavoro che ti ronzano in testa  da una settimana, tutta quella stanchezza accumulata dalle ore in ufficio, tutte quelle preoccupazioni costanti, le fai portare via dal vento. Per una volta ti concentri su altro, qualcosa di più importante che è il tuo momento di relax, di stacco, è l’ora d’aria dalla frenetica quotidianità, un’ora che viene concessa anche ai carcerati. Perché il punto non è trovare del tempo per se stessi, il punto è imporselo questo tempo. Il punto è considerare il proprio tempo importante, così importante che l’unica risposta a chiunque  o qualunque cosa voglia fartelo perdere è: no. 

foto by Paola Iervolino

Commenti

Post più popolari