...RICOMINCIARE...

E poi scatta qualcosa. La determinazione ti esplode dentro. E poi dici basta. No, non lo dici, lo urli dentro te. Si cambia, si cambia per davvero. Quando l'emozione si spezza, quando il limite si infrange come un cavallone sugli scogli. Si cambia, si cambia per davvero. Succede in quel momento, quando tocchi il fondo, quando ti fracassi l'anima e il corpo, quando la mente non ne può più. Succede quella mattina. Succede che il mondo non ti spezza più, ma sei tu che spezzi il mondo. Sei tu che spezzi le catene del dolore, sei tu che ti rialzi e scegli. Scegli la felicità. Abbandoni le paure e i dubbi, i dolori e le sofferenze. Ne hai abbastanza. Abbastanza. La goccia che rompe la roccia, ci vuole sempre quella dannata goccia che fa traboccare il resto. In quel momento ti riprendi la vita, ti riprendi i tuoi pezzi sparsi e ricominci. E mi chiedo perché dobbiamo sempre arrivare al fondo per decidere di risalire? Perché non ci pensiamo prima? Perché dobbiamo sempre perdere una persona per renderci conto che era proprio lei che volevamo? Per ricominciare. Ogni giorno è una seconda possibilità, non la sprecare.



me

Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Perché in fondo sbagliare è quasi "giusto"? E tipicamente l'esperienza conta poco? E allora puoi ricominciare come dici tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbagliare non è quasi giusto, è giusto. Bisogna sbagliare e fare scelte sbagliate, bisogna fare gli errori per imparare ciò che giusto. Sbaglia col cuore ma non per paura.

      Elimina
    2. Mi viene da pensare a una frase che tanto mi piace :) meglio mille rimorsi che un solo rimpianto.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari