...SALI....

Seduta su una panchina nella stazione, i treni vanno e vengono, dove vanno loro lo sanno. Una destinazione c'è. Ma noi? Lo sappiamo dove stiamo andando? Sapete, penso che a volte bisogna perdersi, bisogna prendere un treno e scendere a una stazione nuova. Una strada per il ritorno c'è sempre e spesso sembra più corta dell'andata. E sapete perché? Perché le strade già battute sono più facili, l'hai già percorsa, conosci le sue curve e le sue buche e la fai più in fretta. Alcune persone sono come i treni che conosci e viaggiando con loro sai esattamente dove ti portano, ma la qualità del viaggio, quella la decidi tu. Alcuni viaggi sono corti, altri più lunghi. Ma poi ci sono i treni con le stazioni dai nomi strani, dai nomi nuovi e sono quei treni ricchi di novità e entusiasmo, quelli che ti portano in posti nuovi. Quelli che quando scendi, ti lasciano nostalgia. Sono quei treni che hai voglia di riprendere e non perdere. Sono quei treni che insegui perché vuoi conoscere le altre stazioni. Sono quei treni che non ti fanno tornare a casa, ma ti portano sempre più avanti. Non ti regalano lieti arrivi, ma sempre nuove partenze. Perché in fondo si torna solo quando non si sa più dove andare, ma è inutile tornare se non c'è nessuno che ti aspetta. Sali sul treno.




foto da pinterest

Commenti

Post più popolari