...MASCHERE....

Ci piace credere di essere voluti come una cioccolata calda d'inverno, ci piace credere di avere l'ammirazione degli altri, dimenticando che il corvo il formaggio lo perse, ci piace sentirci unici e speciali, un pò come quei profumi con la confezione limited edition. Ci piace sentirci importanti ed essere qualcuno. Così ci impacchettiamo di frasi da manuale, facciate di forza e perfezione, ci solleviamo su un piedistallo perchè ci vedano meglio, vogliamo fare colpo perchè in fondo di quello che pensano gli altri ci interessa, sotto la maschera del non mi frega e non mi importa, la verità ha un'altra faccia. Quel bisogno di essere accettati per come si è, ma tu lo sai chi sei? O forse dovrei dire chi eri? Tra tutte le maschere che indossi non sai più com'è il tuo volto. Hai dimenticato chi sei, finchè non arriva qualcuno che te lo ricorda. Toglie le maschere una dopo l'altra, ti scopre, vede oltre, vede dietro, vede tra le parole e i racconti, tra le azioni calcolate e le tue contraddizioni, vede quelle verità che nascondi gelosamente tra le righe come un diario segreto sotto il letto. Ho sempre saputo chi eri, ma ho lasciato che mi recitassi le tue parti, che fingessi e nascondessi sentimenti, perchè la recita della vita è una delle opere migliori che conosca e non ci può essere attore senza spettatori. Ma ora, giù dal palco, prima che cali il sipario e scoppi l'applauso, ti stringerò la mano salutando solo ciò  che sei e non hai mai avuto il coraggio di mostrare. Fino alla prossima recita, al prossimo applauso.



foto da pinterest

Commenti

Post più popolari